L’etichetta energetica su lavatrici e frigoriferi è presente già da molti anni. Dal 26 settembre 2015 è entrato in vigore l’obbligo della classificazione energetica per gli elettrodomestici anche per le caldaie a gasolio, gas o elettriche, per le pompe di calore fino ad una potenza nominale ≤ 70 kW, preparatori ACS e serbatoi. Naturalmente le pompe di calore Herz sono già in regola con la classificazione energetica e la relativa etichetta. Ulteriori informazioni a catalogo o presso il vostro referente aziendale!

Anche per le caldaie a biomassa è prevista l’etichettatura in futuro, ma sarà obbligatoria a partire dal 1 aprile 2017. Fino ad allora gli impianti a biomassa non avranno l’obbligo di etichettatura.

A partire dalla classe A++ (dal 2019 A+++) come efficienza massima, la scala arriva fino alla lettera G, che contrassegna l’efficienza di minore livello.

L’etichetta darà al cliente un’idea tra le diverse opzioni di sistemi di riscaldamento, ma non prende in considerazione i reali costi di riscaldamento ed i prezzi del combustibile, in quanto considera solamente l’efficienza del consumo energetico del singolo sistema. Pertanto consigliamo ai consumatori di non guardare alla sola etichetta energetica al momento della scelta del sistema di riscaldamento, ma di richiedere anche una soluzione personalizzata al nostro personale specializzato e qualificato.